Programma


Lo psicodramma junghiano: sviluppi e prospettive (inglese-spagnolo-francese)

Data: 6 Settembre 2019 dalle 16:30 alle 18:15

Tipologia: Simposium

Relatori: Jorge Burmeister, Giulio Gasca, Maurizio Gasseau, Carlos Maria Menegazzo


Chairman: Maurizio Gasseau


Jorge Burmeister (Svizzera/Spagna)

Il sentiero del cuore. Un metodo ispirato nella opera di JL Moreno e CG Jung -

Anche per Moreno la visione di una terapia vera chi indirizza tutta la umanità coinvolga prima a noi stessi e in termine sinonime a nostra relazione emozionalmente più importante (presente e passato). Si vogliamo sopravvivere e necessario impegnare la nostra capacità di trasformare e guarire ciò che è stato separato, ferito o represso nello spazio della nostra ombra. Questo sforzo appartiene al processo di individuazione enfatizzato da CG Jung come nostro compito psicologico e spirituale primario. E la base di qualsiasi approccio più amplio u universale come lo ha proposto Moreno. Una delle procedure per raggiungere tale trasformazione è stata affrontata come la via del cuore = quello aperto = quella in-spirato. Il cuore aperto ci connette e accende la creatività. Le tecniche applicate per aprire, ascoltare, guarire e proteggere il nostro cuore come nostro centro vitale e spirituale sono originate dalla tradizione di CG Jung, dallo psicodramma de JL e Zerka Moreno e da altri approcci artistici o spirituali: poesia, cinema, fiabe, musica, danza, insegnamenti mistici (Rumi, San Juan de la Cruz ...) e buddismo.

Uno no se ilumina imaginándose figuras de luz, sino tornando la oscuridad consciente.

Carl G. Jung

Solo se volverá clara tu visión cuando puedas mirar en tu propio corazón. Porque quien mira hacia afuera sueña y quien mira hacia adentro despierta. Carl G. Jung

“How can we expect peace between countries, tribes and neighbors when we are not at peace in our social atom and with ourselves?” Jakob L. Moreno

“Ti lancerò e ti guarirò Ti porterò delle rose Anche io sono stato coperto di spine” J Burmeister-Petullá.


Giulio Gasca (Italia)

La dimensione immaginale nello psicodramma analitico per l'individuazione -

Accanto alle dimensioni somatica e sociale i ruoli, nella teoria dei ruoli-progetto dello Psicodramma Analitico Individuativo, sono caratterizzati dalla dimensione immaginale, legata all’esplorazione del possibile, dei significati dei simboli e del dialogo tra coscienza e inconscio.
Ora, se nello Psicodramma Analitico, abitualmente si giocano solo momenti reali attuali o passati, della vita del protagonista, fanno eccezione le Scene Virtuali. Esse appartengono a tre categorie: scene future o alternative; scene di eventi “raccontati” da altri, utili a esplorare le dinamiche transgenerazionali; scene tratte da film, libri, miti e persino sogni altrui, su cui il protagonista ha proiettato sue parti interne. Le modalità con cui vengono “giocate” tali scene e i loro obiettivi sono definibili in funzione della dimensione immaginale, la quale è anche fondamentale nell’approfondire il significato dei sogni.


Carlos Maria Menegazzo (Argentina)

Dove va l'umanità? -

A partire dai nostri tempi apocalittici e di rivelazione, ricordiamo la fine e l'inizio di millenni di umanità. In tutti loro, nonostante le forti decadenze c'era sempre una "società sensibile e critica" che stava seminando la rinascita. Secondo gli astrologi e i metafisici, la prossima rinascita avverrà nell'anno 2250.
I Maya lo hanno sottolineato e ci consigliano ció che fare nel frattempo. Nonostante il dramma del tempo presente, Sri Aurobindo disse: "L'uomo com'è, non può essere il finale dell´evoluzione L'essere umano è un essere di transizione. Il passaggio dell'uomo all'umanità supra, è la prossima imminente realizzazione dell'evoluzione terrestre. Questo passo è inevitabile, perché è allo stesso tempo l'intenzione dello Spirito interiore e la logica del processo naturale. È il crepuscolo della nostra specie?
Sappiamo che nell'attuale sistema prevalente ci sono anche aspetti positivi che annunciano cambiamenti. Carl G. Jung ha dichiarato: "Un giorno la psicologia profonda si aprirà a dimensioni infinite".
A Buenos Aires, (dalla fine degli anni '70 ad oggi) abbiamo lavorato in co-disciplina e scoperto: portali dimensionali nella nostra interiorità. Portali vibranti che ci integrano con tutto il creato. Portali e ci aprono alla trascendenza. La conoscenza di questi portali ci consente di confermare che siamo sulla strada giusta. Mentre aspettiamo, abbiamo risorse per crescere in notorietà. L'umanità, che un tempo scelse l´Albero del bene e del male, oggi è alla ricerca dell' Albero della vita. E dobbiamo imparare a sceglierlo. Solo allora saremo preparati per il vero “incontro". E insieme raggiungeremo una nuova cultura planetaria. L'accettazione delle differenze. L'unione con il complementare. La vera essenza della fratellanza.

Who shall survive?
IAGP International Psychodrama Conference 2019

4/9/2019 - 8/9/2019, Iseo (BS) - Italy

Conferenza terminata

5 Giorni

147 Relatori

157 Eventi

360 Posti

Ultime News

Informazioni sulla conferenza

Gentile Partecipante, vogliamo darti alcune informazioni circa la prossima 2nd IAGP Psychodrama Conference e 8th Psychodrama Congress. Alla registrazione ti verrà consegnata una borsa con i materiali della Conference e un badge personalizzato, che ti chiediamo di indossare sempre all’interno dell’istituto. PRE-CONFERENCE Se sei iscritto alla Pre-Conference la tua registrazione avverrà direttamente di fronte alla […]

Workshop preview #107

Fabian Blobel (Germany) – Luigi Dotti (Ita) – Stefan Flegelskamp – (Germany-Swiss) Angela Sordano (Ita) – Rebecca Walters (USA) Symposium – English – Italian “Working with children” (psychotherapy, care and education) “Lavorare con i bambini (psicoterapia, cura ed educazione)” Abstracts Rebecca Walters – USA Sociodrama with Children’s Groups. Sociodrama, like Psychodrama, is a way for […]

Workshop preview #106

Carlos Maria Menegazzo (Argentina) Simposium – Spanish – Italian Partiendo de nuestros tiempos apocalípticos y de revelación, recordemos los finales y principios de milenios de la humanidad. En todos ellos, a pesar de grandes decadencias siempre hubo “sociedad sensible y critica” que fue sembrando renacimiento. Según astrólogos y metafísicos, el próximo renacimiento ocurrirá en el […]