News

Workshop preview #58

25 May 2019 at 13:28

Share  

Rosalba Lamberti – Chiara Cagnoli (Italy)

Poster – Italian – English

MAPPE E NAVIGATORI: CAMBIARE LA ROTTA È POSSIBILE!
L’uso dello psicodramma classico per aumentare la motivazione alla cura in un SerdNegli ultimi anni si è registrata un’evoluzione importante nella tipologia dei pazienti che utilizzano sostanze e delle problematiche presentate. I cambiamenti in atto rispetto all’uso di sostanze e alla relativa capillare diffusione richiedono sempre più agli operatori di trovare e sviluppare nuovi piani assistenziali di cura, nella direzione di promuovere l’aderenza al trattamento oltreché, naturalmente, programmi di cura individualizzati.

Nell’ambito di questo scenario, all’interno di un SerD “storico” della periferia milanese, si è deciso di aggiungere all’iter previsto dalle indicazioni regionali, un ciclo di 4 incontri di gruppo nella fase di valutazione, per aumentare la motivazione al trattamento del paziente che utilizza cocaina.

Accanto agli interventi previsti dalle indicazioni regionali, aumentare la motivazione e l’aderenza al percorso diventa di fondamentale importanza per promuovere l’acquisizione di strategie psico-emotive nella direzione della cura del disturbo da uso di sostanze.

OBIETTIVI SPECIFICI
Gli obiettivi specifici di tale intervento sono:
– rendere il paziente più informato e consapevole
– aumentare la motivazione e la partecipazione attiva (la motivazione deve provenire dal paziente, non da fonti esterne come familiari, datori di lavoro, sistema giudiziario)
– aumentare la consapevolezza che il paziente è l’unico responsabile della risoluzione della propria ambivalenza
– ridurre il rischio di drop-out

INCONTRI: caratteristiche
Gli incontri, della durata di 120 minuti, hanno cadenza settimanale e vengono proposti dopo i primi incontri di accoglienza del paziente.

METODOLOGIA: I gruppi sono condotti da due psicologhe, una con formazione in psicoterapia sistemico relazionale, l’altra che sta conseguendo una specializzazione in Psicodramma Classico. Gli incontri sono aperti a un massimo di 10 partecipanti e sono condotti in generale con tecniche attive e partecipative. Il percorso di gruppo, articolato in 4 incontri prevede nel primo di essi, oltre la presenza delle due conduttrici di gruppo, anche quella di un medico e di un’assistente sociale che informano rispetto ai temi di competenza, in un’ottica non solo informativa, ma informativa–educativa, ossia valorizzando gli aspetti positivi del cambiamento, invece di focalizzarsi sugli aspetti negativi del comportamento problematico; parte dell’incontro viene utilizzata dalle psicologhe per favorire la formazione del gruppo e la condivisione di esperienze. Questa ultima parte del primo incontro e i successivi tre, a “matrice emotiva” sono condotti secondo la metodologia dello Psicodramma Classico. Infatti, l’approccio dello psicodramma permette la creazione di un clima gruppale accogliente e facilitante il cambiamento, che diviene una base sufficientemente sicura per sperimentare modalità nuove di stare in relazione con se stessi, gli altri e il mondo/gli eventi. Il metodo psicodrammatico consente ai presenti di esprimere, attraverso la messa in atto sulla scena, le diverse dimensioni della sua vita e di stabilire dei collegamenti costruttivi fra di esse.

Primo incontro: Professionisti coinvolti: Psicologhe, Medico, Assistente Sociale
“Dove mi porterà questa marea?… il consumo di cocaina e i relativi effetti.”

Secondo incontro: Professionisti coinvolti: Psicologhe.
“La fatica di smettere nella dipendenza da una sostanza: È possibile resistere al desiderio?”

Terzo incontro: Professionisti coinvolti: Psicologhe.
“Stili di vita nel consumo di una sostanza: vivere nei panni del supereroe”

Quarto incontro: Professionisti coinvolti: Psicologhe.
“Mappe e navigatori: Cambiare la rotta è possibile!”

STRUMENTI DI VALUTAZIONE DELL’INTERVENTO:
Scala sulla soddisfazione (item chiusi + domande aperte)


Who shall survive?
IAGP International Psychodrama Conference 2019

4/9/2019 - 8/9/2019, Iseo (BS) - Italy

Time left

5 Days

127 Speakers

29 Events

360 Seats

Last News

Workshop preview #78

Irina Stefanescu (Romania) Workshop – English – French Activate the Survival & Thriving Net with Sociodrama! After months of rambling, research, travels, despair and big spendings, a mother finds out her son has Dravet epilepsy. After almost one year since the diagnostic, she finds her way to support her child and keep him alive. She […]

Workshop preview #77

Who survives? The workshop will explore the elements, which enable a person to survive difficult, expected and unexpected situations that life encounters. What helps a person to cope with loss, with crisis, with change? When we are looking at survival from the perspective of the natural sciences, we relate to the strong who survives. However, […]

Workshop preview #76

Maurizio Gasseau (Italy) Simposium – English – Italian RITUALS AND DREAMS IN THE WORK OF PEACE BUILDING AND CONFLICT TRANSFORMATION ON COLLECTIVE TRAUMA Maurizio Gasseau FEPTO Task Force for Peace Building and Conflict Transformation The FEPTO Task Force for Peace Building and Conflict Transformation was founded in Vienna in 2005. The Task Force organizes seminars […]